fbpx

Alitalia: stop ai voli dal 15 ottobre, ecco come chiedere il rimborso o cambiare destinazione

Con l’arrivo della nuova compagnia aerea ITA, il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato Alitalia a rimuovere dalla vendita tutti i voli previsti dal 15 ottobre.

La nuova compagnia aerea di bandiera italiana si chiama ITA e da oggi 25 agosto è decollata ufficialmente con i primi voli nazionali. La compagnia prenderà il posto della vecchia Alitalia che, al contrario, smetterà di volare dal 15 ottobre.

Il Ministero per lo Sviluppo Economico ha infatti autorizzato Alitalia a togliere dalle vendite i biglietti dei voli programmati dal prossimo 15 ottobre. Il governo ha messo a disposizione un fondo di 100 milioni di euro per tutelare i viaggiatori che avevano acquistato biglietti di Alitalia e che avevano intenzione di viaggiare con la compagnia dopo il 15 ottobre.

Con il passaggio di testimone da Alitalia ad ITA i biglietti non verranno presi in carico dalla nuova compagnia, bensì saranno annullati.

- Advertisement -

ITA infatti ha un suo canale separato di vendita, e pur avendo preso il posto di Alitalia, non ne erediterà anche i biglietti dei clienti Alitalia.

Ecco quindi cosa fare in caso di biglietti Alitalia ormai non più utilizzabili:

  1. Il rimborso del volo

    L’opzione più semplice è quella del rimborso. Chi ha acquistato biglietti Alitalia per viaggi su qualsiasi destinazione dal 15 ottobre in poi, può richiedere il rimborso completo, per poi magari prenotare un nuovo viaggio con una differente compagnia aerea.

    Il numero da chiamare è quello del Call Center Alitalia:

    892010 (a pagamento) per chi chiama dall’Italia, e +39 06 65649 per chi chiama dall’estero («costo variabile in base al proprio piano tariffario per chiamate verso rete fissa»).


    Se non si è acquistato il biglietto da Alitalia, ma tramite siti terzi (ad esempio Skyscanner, Expedia, eDreams, ecc.) bisognerà rivolgersi al servizio clienti del sito. Lo stesso vale per acquisti fatti in agenzia viaggi.

  2. Il rerouting

    Si potrà richiedere il cambio gratuito di destinazione, ma sempre con voli entro il 14 ottobre compreso. Ad esempio, se si ha prenotato un aereo Alitalia da Roma a Verona, si potrà viaggiare verso Milano anziché verso Verona, integrando la differenza nel caso il secondo volo costi di più.

    Allo stesso modo, se il secondo volo costa di meno del volo originario, Alitalia non rimborserà la differenza.

  3. Il rebooking

    Se si ha acquistato un volo per una destinazione con data successiva al 14 ottobre, si potrà cambiare gratuitamente il volo per quella stessa destinazione scegliendo però una data precedente al 14 ottobre.

    Per questa opzione basta cambiare la prenotazione seguendo il link che è stato mandato per email a chi ha acquistato il biglietto.

Alitalia ha comunque disposto una pagina web che risponde ad ogni dubbio e che ti consigliamo di consultare, se hai un volo prenotato con Alitalia.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x