Bonus casa 110%: è online il sito ENEA per la dichiarazione dei lavori

Dal 25 gennaio è online il sito Enea per la comunicazione dei lavori di ristrutturazione e miglioramento dell’efficienza energetica, necessario per ottenere il bonus casa e l’ecobonus 110%.

È online il portale Enea per la comunicazione dei lavori di miglioramento dell'efficienza energetica, necessario per il bonus casa e bonus 110%.

È finalmente pronto il portale web per comunicare all’Enea la fine dei lavori di ristrutturazione per potere accedere al bonus del 110% e agli altri bonus casa.

La dichiarazione all’Enea permette anche di accedere ad altri bonus tra tra cui quello sui mobili di cui abbiamo già parlato.

Il bonus del 110%

Il bonus del 110% viene incontro a tutti coloro che devono effettuare lavori di riqualificazione energetica (almeno 2 classi energetiche) e riduzione del rischio sismico su immobili già esistenti.

Per il 2021, il bonus va a ricoprire tutti i lavori che sono iniziati a partire dal 1° luglio 2020, e si sono conclusi entro il 31 dicembre 2021.

Tra gli interventi trainanti di riqualificazione energetica c’è ad esempio il rifacimento del cappotto termico dell’immobile, la sostituzione degli impianti di climatizzazione, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, o ancora l’allaccio a sistemi di teleriscaldamento efficiente.

Tra gli interventi che invece accompagnano gli interventi principali ci possono essere il montaggio di pannelli solari o degli accumulatori di energia legati ad essi; il rifacimento degli infissi; la realizzazione delle colonnine per caricare le batterie delle auto elettriche.

Per effettuare questi lavori, praticamente a costo zero, puoi accedere al meccanismo della detrazione, della possibilità di optare per la cessione del credito o ancora per lo sconto in fattura.

Ricordiamo inoltre che il bonus 110% per i lavori di ristrutturazione può essere accompagnato al bonus mobili, mentre non vale il contrario, essendo l’acquisto di mobili e nuovi elettrodomestici considerato un intervento “accessorio”.

Perché dichiarare a Enea

La dichiarazione della fine dei lavori di ristrutturazione è un obbligo di legge che va fatto ad Enea (l’ente pubblico di ricerca per il settore energetico in Italia), e senza il quale non si può accedere al bonus.

Va pertanto fatto entro la scadenza dei 90 giorni dalla fine dei lavori di ristrutturazione antisismica e ammodernamento energetico.

La comunicazione va effettuata in maniera telematica tramite il sito Detrazioni fiscali ENEA, dove potrai trovare anche le guide più dettagliate ai bonus.

La dichiarazione può essere ovviamente fatta anche dagli intermediari, l’importante è l’inserimento dei dati giusti per evitare di incappare in problemi nelle detrazioni.

Per i lavori conclusi tra il 1° e il 25 gennaio, data in cui il portale è andato online, la scadenza per effettuare la comunicazione ad Enea è il 25 aprile 2021.

Nello specifico:

  • Per le riqualificazioni energetiche del patrimonio edilizio esistente (incentivi del 50%, 65%, 70%, 75%, 80%, 85%) e i dati bonus facciate (incentivi del 90%) devono essere inseriti sulla sezione ecobonus;
  • per gli interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili che usufruiscono delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie devono essere inseriti sulla sezione bonus casa.
Fonte