fbpx

Cashback delle detrazioni fiscali: rimborso immediato sul conto corrente!

Paghi con la carta, monitori l'app IO e incassi, senza aspettare i tempi della dichiarazione dei redditi. In definizione le linee guida della riforma fiscale per il rimborso diretto delle detrazioni sulle spese sociosanitarie.

Cashback detrazioni fiscali

Il Governo è a lavoro per inserire all’interno della riforma fiscale un nuovo meccanismo di accredito delle detrazioni fiscali per i contribuenti. Si tratta di un cashback che permette il rimborso delle detrazioni fiscali direttamente sul conto corrente, senza attendere i tempi dilungati della dichiarazione dei redditi. 

L’obiettivo è quello di garantire un rimborso immediato a tutti i contribuenti per le spese mediche o sanitarie sostenute con mezzi di pagamento tracciabili.

Tramite l’app IO si potrebbe avere la possibilità di accreditare direttamente sul conto corrente le singole detrazioni, con un meccanismo più semplice e veloce rispetto alla dichiarazione dei redditi. Ogni singola spesa medica, sanitaria, visita, cura o assistenza verranno quindi detratte nell’immediato.

Per il cashback fiscale riguarderebbe solo le spese sociosanitarie, ma in seguito si potrebbe estendere il meccanismo anche ad altri ambiti e spese detraibili.

Cashback delle detrazioni fiscali: come funzionerà?

- Advertisement -

La proposta del cashback fiscale ad oggi ancora non prevede dettagli sul funzionamento pratico del rimborso delle detrazioni fiscali.

È però possibile fare delle ipotesi su come potrebbe funzionare.

Con molta probabilità si tratterà di un’opzione da comunicare al venditore al momento della spesa. In sostanza, dovrai avvisare il farmacista, l’assicurazione o l’Inps della tua volontà di usufruire del cashback invece che della detrazione.

Dovrai quindi comunicare un codice che andrà riportato sia nel mezzo di pagamento sia nella ricevuta d’acquisto (che sia essa uno scontrino telematico, una fattura elettronica o un bollettino di pagamento).

A questo punto sarà il venditore, al momento di comunicare all’anagrafe tributaria la spesa sostenuta, ad indicare la tua volontà di fruire del cashback.

L’attesa però è ancora lunga. Si stima che il cashback fiscale potrebbe essere approvato per il mese di giugno 2022, ma la sua entrata in vigore potrebbe slittare ai primi mesi del 2023.  



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x