È ufficiale: ho. mobile ha subìto il furto dei dati di migliaia di clienti

Purtroppo Bank Security ci aveva visto lungo, molto più lungo di ho. mobile stessa che in un primo momento aveva smentito. Diventa così ufficiale la notizia di hacking subìto dall’operatore, ovvero il furto dei dati di migliaia di clienti. Come toppa, ho. mobile regala il cambio SIM.

furto dati ho. mobile

La notizia diventa ufficiale: è avvenuto un furto di dati di (probabilmente) migliaia di utenti ho. mobile, che ora sono a rischio e le cui informazioni potrebbero essere già state vendute illecitamente a terzi.

Come avevamo già annunciato la settimana scorsa, la famosa azienda di sicurezza nel web, Bank Security, ha pubblicato un tweet affermando che dei malintenzionati stiano vendendo sul deep web i dati di oltre 2,5 milioni di clienti ho. mobile.

In un primo momento ho. mobile ha risposto a questa accusa di non aver ricevuto accessi anomali in quantità sospetta, ma avrebbe comunque effettuato le dovute verifiche in collaborazione con le Autorità investigative (ancora in corso).

Ed ecco che proprio questa mattina arriva la conferma ufficiale sul sito dell’operatore, in una nota neanche troppo ben in vista: i dati personali di una parte della propria base clienti sono stati rubati, ma non quelli riguardanti il traffico, credenziali bancarie o di pagamento.

furto dati ho. mobile

L’operatore, dal canto suo, dichiara di aver innalzato i livelli di sicurezza del proprio database ed offre un cambio SIM gratuito a tutti i suoi clienti.

Inoltre, ho. mobile avviserà in queste ore ogni cliente di cui ha certezza che siano stati rubati i dati, in modo da agire al più presto ed evitare spiacevoli conseguenze.

Come si dovrebbero comportare i clienti ho. mobile?

Cambiare SIM

Sia che tu abbia ricevuto comunicazione o meno da parte di ho. mobile circa una violazione e furto di dati, conviene effettuare un cambio SIM (o operatore) in modo da evitare eventuali clonazioni.

In possesso dei dati personali + codice ICCID della scheda, un malintenzionato può infatti clonare la tua SIM e ricevere qualsiasi SMS indirizzato a te. Ciò significa che potrà accedere anche alle One-Time Password o autenticazioni a due fattori tramite SMS, portando nei casi più gravi anche allo svuotamento del tuo conto in banca.

Proprio per venire incontro ai suoi clienti, ho. mobile offre il cambio SIM gratuito presso i negozi specializzati. Dovrai munirti della SIM attuale e di un documento di identità valido per effettuare l’operazione.

Mettere in sicurezza i propri dati

Come ulteriori misure di sicurezza, ti consigliamo di:

  • rimuovere il numero di cellulare non sicuro dai principali servizi bancari e di acquisti online (compresi Amazon e PayPal) e di sostituirlo con uno nuovo o mai registrato nel database di ho. mobile
  • aggiornare le password più sensibili, inserendo maiuscole e caratteri speciali che rendono più difficili i tentativi di accesso illeciti
  • attivare un servizio di autenticazione sicuro come Microsoft Authenticator o Google Authenticator, che ti permettono di utilizzare l’autenticazione a due fattori tramite app dedicata

Vale la pena seguire queste norme anche nel caso in cui sei stato cliente ho. mobile in passato, poiché anche i dati di ex-clienti rimangono conservati nei database degli operatori.