fbpx

Il Piemonte sta offrendo fino a 40mila euro di incentivi per trasferirsi nei borghi di montagna a rischio abbandono

Il 1° settembre uscirà il bando della regione Piemonte che metterà a disposizione fino a 40mila euro di incentivi per acquistare casa e andare a vivere in uno 465 borghi montani della regione. I requisiti sono stringenti: sei pronto a cambiare vita?

Se da tempo stavi pensando a cambiare vita e a trasferirti in uno dei bellissimi borghi medievali della nostra Italia, allora leggi più approfonditamente:

La regione Piemonte sta infatti per pubblicare un bando che metterà sul piatto fino a 40mila euro di incentivi per l’acquisto di una prima casa in uno dei suoi comuni montani a rischio abbandono!

Il bando della regione Piemonte, chiamato “Via dalla Città” uscirà il 1° settembre, e ci sarà tempo fino al 31 dicembre per presentare le proposte di interesse.

- Advertisement -

I requisiti sono stringenti – il bando vuole escludere i cosiddetti perditempo – perché l’intento è quello di salvare i comuni montani che altrimenti sarebbero a rischio abbandono totale.

Ecco come funziona:

Il bando “Via dalla Città” della Regione Piemonte è rivolto a tutti coloro, nati dopo il 1955, che risiedono in Italia e intendono cambiare vita trasferendosi in uno dei 465 comuni montani del Piemonte a rischio abbandono.

Gli interessati devono avere l’intenzione di acquistare o recuperare un immobile per viverci continuamente per almeno 10 anni. Una volta acquistato o rinnovato l’immobile, occorre quindi trasferirvisi la propria residenza e dimora abituale.

La regione mette a disposizione da 10.000 a 40.000 euro di fondi per nucleo famigliare. Il bando andrà invece a punteggio.

Bando a punteggio:

Come abbiamo visto, per partecipare occorre avere massimo 56 anni, essere intenzionati all’acquisto, e a trasferire la residenza per 10 anni nel comune scelto.

Ci sono però dei punteggi aggiuntivi che incrementeranno le tue chances di contributo.

Questi verranno assegnati, ad esempio se:

  • Sei nato dopo il 1980;
  • L’intervento di recupero è effettuato in uno dei comuni a più alta marginalità;
  • Deciderai di trasferire la tua attività all’interno del paese montano stesso o se lavorerai almeno il 50% del tempo in smartworking nell’abitazione per la quale si chiede il finanziamento;
  • Hai un ISEE uguale o inferiore a 20.000 euro;
  • Hai almeno un figlio di età uguale o inferiore a 10 anni che avrà residenza e dimora abituale nell’immobile acquistato;
  • Per il recupero sceglierai soluzioni architettoniche e paesaggistiche previste dalla Regione Piemonte e utilizzerai materiali tipici del paesaggio alpino piemontese;
  • Affiderai l’incarico dei lavori ad imprese con sede legale in un Comune montano piemontese.

Come vedi, i requisiti per ottenere punteggio aggiuntivo necessario per scalare la classifica delle richieste e dei contributi sono molto stringenti.

Complessivamente, il bando mette a disposizione circa 1 milione di euro.

Per tutte le informazioni, visita il sito della Regione Piemonte!

Sei pronto a cambiare vita?



Da non perdere

1 COMMENTO

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
1 Commento
I più vecchi
I più recenti I più votati
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti
Rita Maggio

Vorrei sapere quali sono i paesi in provincia di Torino, sono nata nel 1955

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

1
0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x