fbpx

L’Unione Europea crea il Pass Covid: sarà obbligatorio da giugno per viaggiare in Europa

Non si tratterà di un passaporto vaccinale, ma permetterà di viaggiare a chiunque sia vaccinato, abbia effettuato un test molecolare o sia guarito dal Covid.

digital green certificate pass covid passaporto vaccinale

La Commissione Europea ha lanciato una proposta che sarà molto probabilmente accolta da Consiglio e Parlamento Europeo nelle prossime riunioni: un certificato anti-Covid per consentire automaticamente i viaggi in Europa questa estate.

Il Digital Green Certificate entrerà in vigore da giugno, questa è la proposta, e non si tratterà di un pass vaccinale. Il nuovo certificato consentirà a tutti i cittadini europei di viaggiare liberamente in Europa senza rincorrere in quarantene e sarà obbligatorio.

I requisiti del Digital Green Certificate

Per averlo e tornare quindi a viaggiare occorrerà soddisfare uno dei seguenti requisiti:

  1. Aver ricevuto la somministrazione del vaccino per Covid-19 (tutti i vaccini saranno accettati);

  2. Essersi sottoposti a test molecolare (RT-PCR) per SARS-CoV-2 oppure test rapido antigenico con risultato negativo;

  3. Essere guariti dall’infezione da Covid-19, avere certificato medico e in possesso di risultato negativo di tampone (validità massima 180 giorni);
- Advertisement -

Secondo Didier Reynders, commissario europeo alla Giustizia, il certificato non intende creare blocchi ma anzi, vuole permettere ai cittadini europei di viaggiare liberamente e senza pensieri questa estate.

Per la Commissione Europea inoltre, il certificato sarà valido e garantito a tutti coloro che risiedono in Europa, sebbene fuori dall’Unione Europea (San Marino, Il Vaticano, Principato di Monaco, Svizzera, Norvegia, Islanda, Regno Unito, ecc.).

I costi

Il certificato sarà gratis, disponibile a tutti, in formato cartaceo o digitale. Sarà visualizzabile da cellulare con un QR Code che permetterà di scannerizzarlo velocemente all’ingresso degli aeroporti, stazioni, ecc.

I certificati saranno scritti in doppia lingua, per facilitare l’ingresso negli altri paesi: la propria lingua nativa e in inglese.

La durata

Al momento l’intenzione della Commissione Europea è quella di mantenere il certificato fino a quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità non dichiarerà finita la pandemia da Corona Virus. Ci potrebbero volere quindi anche anni.

Il sistema sarebbe facilmente riattivabile e modificabile qualora nel futuro arrivasse una nuova pandemia mondiale.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

356,944FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x