fbpx

La legge di bilancio introduce il Bonus Musica: fino a 1000 euro per iscrivere ragazzi dai 5 ai 18 anni a scuole di musica e conservatori

Tra i nuovi bonus della Legge di Bilancio spunta la detrazione fiscale rivolta alle famiglie che iscrivono ragazzi e ragazze fino a 18 anni alle scuole di musica, conservatori e cori.

Tra le nuove detrazioni del 2022 da far valere in sede di 730 spunta il bonus musica, ossia un’agevolazione nei confronti di tutte le famiglie che iscrivono i propri figli e le proprie figlie a scuole di musica, conservatori, cori, bande.

Come funzione il bonus musica?

Il bonus musica è una detrazione fiscale come tante altre nel nostro sistema. La detrazione è del 19%, uguale a quella delle spese sanitarie, ma per beneficiarne occorre soddisfare alcune condizioni:

  • Avere un reddito complessivo non superiore a 36.000 euro;
  • Iscrivere ragazzi/e dai 5 ai 18 anni a percorsi di apprendimento musicale;
  • I cori e le bande devono essere riconosciute da una pubblica amministrazione, le scuole di musica devono essere riconosciute da una pubblica amministrazione o iscritte nei registri regionali.

La detrazione massima è di 1000 euro.

Da chi è stato promosso il bonus musica?

- Advertisement -

La ratio del bonus sta nell’integrazione sociale e nell’abbattimento delle disuguaglianze: il bonus musica vuole sostenere le attività di contrasto alla povertà educativa minorile. Lo studio e la pratica della musica per i giovani non deve infatti essere considerato un lusso per pochi.

Il promotore dell’emendamento, poi passato in lettura al Senato, è stato Vasco Errani, Senatore di Liberi e Uguali.



Da non perdere

3 1 voto
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x