fbpx

L’auto dovrà avere l’assicurazione anche se ferma in garage: cosa dice la direttiva europea in proposito

Il Parlamento europeo ha approvato un emendamento alla Direttiva 2009/103 in materia di responsabilità civile che prevede che l'assicurazione auto andrà pagata anche se il veicolo non viene utilizzato ed è fermo in area privata.

Tra pochi anni, non sarà più possibile sospendere una polizza assicurativa Rc Auto quando non si utilizza il veicolo e lo si tiene fermo in area privata.

Il Parlamento Europeo ha infatti approvato una modifica alla Direttiva 2009/103 che impone ora il pagamento della copertura assicurativa anche in caso di auto ferma nel proprio cortile o box privato.

L’obbligo di copertura del mezzo anche se fermo in un’area privata era già stato ribadito più volte dalla Corte Europea di Giustizia. L’ultima volta è stata la sentenza dello scorso 29 aprile che aveva esentato dalla polizza solo i veicoli ritirati regolarmente dalla circolazione, quindi, almeno per quanto concerne l’Italia, solo nel caso in cui siano stati cancellati dal Pra.

- Advertisement -

Ora la nuova svolta, approvata la settimana scorsa dal Parlamento in plenaria, e che impone il pagamento della Rca anche alle auto che non vengono più utilizzate o non sono più funzionanti.

Saranno esentati dal pagamento della Rc Auto solo quei mezzi che costituiscono un relitto, privi cioè di ruote o di motore, e quindi incapaci di circolare. Oggi le norme italiane non impongono l’obbligo di copertura in aree private, ma dopo l’approvazione dell’emendamento alla Direttiva da parte del Parlamento Europeo, il provvedimento scatterà nei prossimi anni anche in Italia.

Cosa succede dunque?

Bisognerà attendere l’approvazione formale del Consiglio Ue e la pubblicazione della legge nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea. Successivamente, gli Stati membri avranno due anni di tempo per recepire la direttiva e introdurla nel proprio paese.

Intanto, tra le nuove norme che interessano il nostro Paese c’è l’approvazione del nuovo Codice Stradale. Dopo tanti anni, finalmente si vede un iter avviato verso questa direzione: tra le proposte e gli emendamenti, c’è la regolamentazione dei monopattini e delle biciclette a noleggio, con obbligo di copertura assicurativa anche in questi casi.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x