fbpx

Pringles presenta le CryptoCrisp, 50 tubi NFT messi all’asta!

Pringles cavalca l’onda dell’NFT (Non-Fungible-Token) e ha messo all’asta le esclusive CryptoCrisp, 50 tubi unici al “gusto” NFT creati dall’artista Vasya Kolotusha!

pringles cryptocrisp

Il fenomento dei Non-Fungible-Token sta spopolando, e diversi brand hanno creato i propri prodotti con questa tecnologia.

Le CryptoCrisp sono state ideate da Pringles proprio per cavalcare quest’onda e rendere disponibile per i collezionisti anche la versione NFT delle patatine più famose al mondo!

Ma per capire meglio di cosa stiamo parlando, vediamo prima che cosa sono questi Non-Fungible-Token.

Che cos’è l’NFT?

- Advertisement -

I Non-Fungible-Token (in italiano “token non fungibili”, abbreviati spesso in NFT) sono contenuti unici digitalizzati, pari ad opere d’arte virtuali.

Questi contenuti digitali sono unici e non replicabili in alcun modo, e vengono raccolti all’interno della blockchain, che permette a chiunque di vedere a chi appartiene il token (o di mostrarne la proprietà).

Acquistare un oggetto NFT comporta l’effettiva possessione di tale bene (o parte di esso), sia esso materiale o virtuale.

E questo diventa molto interessante agli occhi di possibili acquirenti/investitori nel momento in cui se ne può effettivamente ricavare qualcosa. Un po’ come chi possiede azioni di brand e riceve percentuali sul loro guadagno, ma anche chi rivende oggetti a prezzi esorbitanti, acquistati a poco in momenti propizi in cui valevano molto meno.

A partire da ciò, tante aziende famose hanno cominciato a produrre veri e propri oggetti NFT limitati, vendendoli poi all’asta. Nike ha creato le sneakers CryptoKicks, uniche nel loro genere, la band Kings of Leon ha distribuito un album sottoforma di NFT, e così via.

E, per inciso, chiunque può vendere una propria creazione come token non fungibile, sia essa un disegno, un brano musicale, un meme o qualsiasi altra cosa, ma la difficoltà sta nel fare in modo che abbia un valore tale da suscitare interesse in possibili acquirenti.

Le CryptoCrisp

Nascono perciò le CryptoCrisp, ovvero dei tubi digitali dorati di Pringles che mostrano in etichetta delle monete di criptovalute al posto delle classiche patatine.

Come specificato nel post Instagram dedicato, Pringles ne mette all’asta solamente 50!

L’oggetto ottenibile è di fatto un video, nel formato mp4 e risoluzione 1080×1080, dove viene mostrato questo tubo in edizione limitata che ruota attorno a se stesso.

Come acquistarle?

L’oggetto, venduto sul sito d’aste Rarible (precisamente da questa pagina) al costo di un tubo classico, è andato ovviamente in sold out in pochissimo tempo.

Tuttavia è ancora possibile ottenerlo: puoi decidere di fare un’offerta a chi è riuscito ad acquistarlo e ha intenzione di rivenderlo, ma ovviamente in cambio di un bel gruzzoletto.

E tu cosa ne pensi di questa manovra di Pringles? Cercherai di comprare le CryptoCrisp?



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x