Switch-Off Digitale Terrestre: in Sicilia subito la risintonizzazione!

Se per TV Satellitare la transizione alle frequenze HD e 4K è ormai completato, ora tocca al Digitale Terrestre: da gennaio 2021 parte la risintonizzazione dei canali in Sicilia, mentre da Settembre partirà ufficialmente lo Switch Off per far spazio al 5G.

switch-off-digitale-terrestre-in-sicilia-subito-la-risintonizzazione

Ci siamo: tra pochi mesi partirà ufficialmente in Italia lo Switch Off del Digitale Terrestre, un’operazione simile a quella già vista nel 2009 e ora resasi necessaria a causa dell’arrivo del 5G.

Ci sono però ancora delle province che devono completare la transizione dei propri canali al DVB-T2, e dal 1° gennaio toccherà alla Sicilia. Gli abitanti di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Ragusa, Siracusa e Trapani dovranno quindi aggiornare manualmente o automaticamente i propri canali, per continuare a vederli. Questa operazione durerà fino al 30 giugno 2021.

Cosa comporta lo Switch Off?

Lo Switch Off vero e proprio inizierà invece il 1 settembre 2021, per essere completato del tutto entro il giugno 2022.

Con lo Switch Off, che si rende necessario per far spazio alle reti 5G che occupano la frequenza delle reti DVB-T1 a 700Hz (l’attuale del Digitale Terrestre), non sarà più possibile fare la risintonizzazione dei canali per tutti i televisori non più compatibili.

Con il nuovo Digitale Terrestre DVB-T2, i canali si vedranno con maggior stabilità del segnale, più resiliente a eventuali interferenze. Avranno inoltre una miglior qualità dell’immagine e del flusso video, con una ridotta occupazione della banda.

Lo Switch Off coinvolgerà all’inizio le regioni della Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e le province di Trento e di Bolzano.

Dal 1 gennaio 2022 toccherà invece a Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Sardegna. Dal 1 aprile 2022 invece passerrano al DVB-T2 la Sicilia, Calabria, Puglia, Basilicata, Abruzzo, Molise, Marche. Dal 1 luglio 2022 quindi, tutto il palinsesto delle emittenti televisive sarà trasmesso in tecnologia digitale terrestre Dvb-t2 con codifica Hevc a 10 bit.

Bonus TV da 251 milioni

Per agevolare il passaggio a nuove TV che supportino il nuovo digitale terrestre (o per l’acquisto di un nuovo decoder), il Governo Conte eroga un incentivo fino a 50€ a famiglia.

Il bonus è attivo già da dicembre 2019, e si può fare domanda fino al 31 dicembre 2022. In totale, erano stati stanziati 151 milioni di euro per la misura. A dicembre 2020, con la Legge di Bilancio si sono aggiunti altri 100 milioni di euro.

Il bonus è rivolto alle famiglie italiane con ISEE annuo non superiore a 20.000 euro. Per richiederlo basta andare in negozio con il presente modulo già compilato.