fbpx

Tampon Tax, vittoria a metà: l’IVA sugli assorbenti si abbassa al 10%

Dopo anni di richieste, si riduce il divario con l'Europa dove però l'IVA sugli assorbenti è del 4-5%.

La soluzione compromesso è arrivata, ma per l’appunto si tratta di un compromesso politico. Perché a far da calmiere alle varie istanze ci ha pensato il premier Mario Draghi, che nella prossima Legge di Bilancio ha intenzione di abbassare l’IVA sugli assorbenti dal 22% al 10%.

Una soluzione ancora lontana dalle richieste della società femminile e delle varie associazioni e cooperative che si erano spese in questi ultimi anni per far abbassare l’IVA almeno al 4%, pari a quella dei beni di prima necessità.

Tra le voci più rumorose quella di Coop, che lo scorso febbraio aveva lanciato la campagna “Close the Gap” per sensibilizzare sul divario di genere. L’obbiettivo della campagna è quello di portare avanti un dialogo su un tema importante, come l’IVA sugli assorbenti, che al 22% era pari a quella dei beni di lusso.

Come è la situazione negli altri Paesi

- Advertisement -

Con l’IVA al 10%, l’Italia riduce il divario con gli altri Paesi europei, che rimane però ancora evidente. Nel Regno Unito l’Iva è al 5%, in Francia al 5,5%, in Germania è al 7%, in Spagna al 4%, mentre in Scozia e Irlanda l’IVA è stata completamente azzerata.

Alcuni paesi continuano ad avere un’IVA particolarmente elevata tuttavia: si tratta di Svezia, Norvegia e Danimarca che hanno l’IVA al 25%, mentre l’Ungheria addirittura al 27%.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x