fbpx

Auto elettriche: vendite a picco a gennaio senza incentivi

Nella classifica delle auto elettriche e ibride più vendute di gennaio c'è la Dacia Spring, ma senza incentivi le vendite calano del 41% in un solo mese.

dacia spring

Niente incentivi, niente auto elettriche.

La decisione del Governo di attendere sul rinnovo degli incentivi per l’acquisto delle auto elettriche e ibride sta avendo i suoi nefasti effetti sul mercato elettrico e ibrido plug-in in Italia.

Secondo le ultime classifiche dei modelli più venduti, il comparto auto in generale segna un calo di vendite a gennaio 2022 del 19,7% rispetto a dicembre 2021. Ma a calare maggiormente sono le auto elettriche, che senza incentivi crollano di addirittura il 41%.

- Advertisement -

Con la bomba del caro-bollette da disinnescare, il Governo Draghi ha preferito concentrare le risorse per calmierare la lievitazione dei prezzi dell’energia, a discapito però di altri settori.

Fiat 500e

Rispetto a dicembre 2021, le vendite di auto elettriche calano da 6205 nuove immatricolazioni a 3658 nuovi acquisti. A dominare le classifiche c’è la Dacia Spring con 656 immatricolazioni, seguita dalla Fiat 500E, con 548 nuove vendite, e dalla Renault Twingo Electric, con 298 auto. Nella top-ten, tanti modelli piccoli, segno del fatto che le più economiche vanno per la maggiore.

La classifica:
Dacia Spring 656
Fiat 500 elettrica 548
Renault Twingo Electric 298
Smart EQ fortwo 230
Renault Zoe 228
Peugeot e-208 178
Peugeot e-2008 159
Volkswagen ID.3 113
Opel Corsa-e 83
Ford Mustang Mach-E 71

La mancanza di incentivi però dimostra il chiaro problema delle auto elettriche e ibride plug-in: la loro accessibilità è frenata dal costo. Esorbitante, senza un aiuto statale.

Ad oggi, l’Italia è l’unico tra i grandi paesi europei a non avere incentivi per l’acquisto di auto elettriche nel 2022. Un grosso problema, visto che a trainare le immatricolazioni erano proprio gli eco-bonus: nel 2021, l’Italia ha chiuso l’anno con quasi 70mila nuove immatricolazioni, più del doppio rispetto al 2020, a fronte di un mercato comunque in affanno per la crisi economica e sociale.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x