fbpx

Bonus cultura 18app, al via le domande per gli studenti 2004: ecco come richiedere i 500 euro

A partire dal 31 gennaio gli studenti nati nel 2004 potranno richiedere il bonus cultura 18app. Ecco cosa fare per ricevere il contributo pari a 500 euro da spendere nell'ambito dell'istruzione.

Ascolta questo articolo
bonus cultura

A partire da domani, martedì 31 gennaio, e fino al 31 ottobre tutti i nati nel 2004 potranno fare richiesta per il bonus cultura 18app.

Il 2023, infatti, sarà l’ultimo anno in cui si potrà usufruire del contributo previsto dal Ministero della Cultura, che offre a coloro che hanno compiuto 18 anni nel corso del 2022 500 euro da spendere nell’ambito dell’istruzione.

Come funziona il bonus cultura 18app?

Ricordiamo che il contributo va richiesto, non viene quindi erogato in maniera automatica. Per quanto riguarda quest’anno, nello specifico, hanno diritto a ricevere il bonus cultura tutti coloro che sono nati nel 2004.

Dove si può utilizzare il bonus cultura?

I 500 euro potranno essere spesi sia nei negozi fisici sia in quelli virtuali, a patto che siano convenzionati con 18app: l’elenco è consultabile sul portale ufficiale del bonus cultura.

Il contributo non è convertibile in contanti ed è esclusivamente nominativo: può dunque essere utilizzato solamente per acquisti da parte dello studente che ne ha fatto richiesta, senza la possibilità di cederlo in parte o del tutto a soggetti terzi.

Inoltre, non è possibile acquistare più unità di uno stesso prodotto. Non si potranno, ad esempio, acquistare due libri identici. Non ci sono però limiti di spesa per ogni transazione, quindi i 500 euro possono essere consumati anche in un’unica tranche.

Cosa è possibile comprare?

Il contributo può essere speso solo per beni e servizi del settore culturale. Rientrano in questa categoria i biglietti di cinema, teatri e concerti, quelli per gli eventi culturali, libri, visite a musei, mostre, monumenti e parchi archeologici.

I 500 euro possono essere spesi anche per i prodotti dell’editoria audiovisiva, per corsi di musica, teatro e lingue straniere. Sarà anche possibile sostenere abbonamenti ai quotidiani, sia in formato cartaceo che digitale. 

Sono invece esclusi abbonamenti alle piattaforme streaming come Netflix o Prime Video e tutti i contenuti che incitino alla violenza, al razzismo e che presentino contenuti pornografici. Fuori dalla lista rimangono anche i dispositivi tecnologici come smartphone, pc e tablet.

Come richiedere il contributo?

Basterà registrarsi sull’apposita piattaforma ed installare l’app ufficiale di 18app. Il contributo non è vincolato a nessun limite ISEE, ma è sufficiente essere studenti classe 2004.

I richiedenti nel 2023, avranno tempo fino ad aprile 2024 per effettuare i loro acquisti.

Chi, invece, ha richiesto il contributo lo scorso anno potrà spendere quanto rimane dell’incentivo entro e il 28 febbraio 2023, data oltre la quale il bonus verrà disperso.

Gli studenti classe 2004 sono gli ultimi che potranno usufruire del bonus cultura 18app. Con la nuova Legge di bilancio, infatti, il Governo ha confermato la sua sostituzione a partire dal 2024 con altri due incentivi per i giovani: la Carta Cultura Giovani e la Carta del Merito.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
23,935FollowersFollow

Ricevi le offerte in anteprima

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x