fbpx

Decreto sostegni: arrivano i bonus per autonomi, professionisti, stagionali e intermittenti

Il Governo Draghi si è mosso al sostegno delle categorie più esposte alla crisi del Covid, compresi Partite Iva e lavoratori stagionali del turismo, dello spettacolo e dello sport. Ecco le cifre.

decreto sostegni

Il Governo Draghi è pronto finalmente a distribuire i bonus ai lavoratori e alle imprese che nel 2020 e inizio 2021 hanno subito perdite economiche.

Il decreto sostegni sarà approvato oggi stesso in Consiglio dei Ministri e sarà pronto a partire da fine aprile. È quindi ormai questione di ore prima di sapere i dettagli definitivi.

Nel dettaglio, il calcolo relativo all’elargizione del bonus prenderà in considerazione le perdite mensili medie che si sono registrate nel confronto tra 2019 e 2020. Lo stanziamento del nuovo piano sostegni (che sostituisce la vecchia dicitura “ristori”) sarà di 32 miliardi. 11 miliardi a fondo perduto saranno destinati alle aziende fino a 10 milioni di fatturato che hanno registrato perdite di oltre il 30% nei mesi del 2020.

I sostegni per le imprese

- Advertisement -

La ripartizione dei sostegni alle imprese sarà fatta in base a 5 fasce decrescenti all’aumentare del fatturato. Un indennizzo del 60% per le imprese con fatturato fino a 100 mila euro, del 50% per quelle tra 100 mila e 400 mila euro, del 40% tra 400 mila e 1 milione, del 30% tra 1 e 5 milioni e, infine, del 20% per quelle con fatturato tra i 5 e i 10 milioni di euro.

La novità poi sta nell’eliminazione dei codici ATECO. Chi aveva già ricevuto i ristori sotto il governo Conte ora potrà comunque ricevere un indennizzo extra, non essendo più vincolati ai codici ATECO. Chi non aveva ricevuto nulla prima, ora potrà invece finalmente accedere al sostegno.

I sostegni per le partite IVA, autonomi e professionisti

Per autonomi e professionisti, titolari di partita IVA, arriverà un sostegno economico di 3000 euro una tantum: 1000 euro per i primi 3 mesi del 2021. Questo bonus arriverà verso fine aprile e sostituisce il decreto ristori 5 di Conte.

I sostegni a lavoratori stagionali, del turismo e dello sport e intermittenti

Nel decreto, con uno spazio di 1.5 miliardi arrivano anche i bonus per i lavoratori stagionali del turismo, dello spettacolo, dello sport. Si pensava inizialmente che sarebbe arrivato un mega bonus di 3000 euro, ma il nuovo decreto sostegni invece, prevedrà 2400 euro che andranno come sostegno a questa categoria di lavoratori che nel 2020 hanno subito perdite economiche. Il sostegno arriva per i primi 3 mesi del 2021, e di fatto rappresenta 800 euro al mese. Ecco esattamente a chi sarà indirizzato:

  • Lavoratori dipendenti stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali;
  • Lavoratori in somministrazione, impiegati presso imprese utilizzatrici operanti nel settore del turismo e degli stabilimenti termali;

Il bonus da 2400 euro potrebbe essere indirizzato anche ai lavoratori dipendenti stagionali appartenenti ad altri settori diversi. Potrebbero essere inclusi i lavoratori intermittenti, i lavoratori autonomi privi di partite IVA, e gli incaricati alle vendite a domicilio.

Oggi il decreto sarà discusso e approvato in Consiglio dei Ministri.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x