fbpx

I bonifici istantanei saranno obbligatori e gratuiti in tutti i Paesi UE!

Il nuovo regolamento stabilisce che entro un anno tutti i bonifici dovranno essere istantanei per i consumatori, i professionisti e le imprese all'interno di Paesi dell'UE.

Ascolta questo articolo
bonifici istantanei

Il Parlamento europeo ha approvato (con 599 voti a favore, 7 contrari e 35 astensioni) un regolamento che stabilisce che entro un anno tutti i bonifici dovranno essere istantanei per i consumatori, i professionisti e le imprese.

Si tratta di un vero e proprio diritto dei cittadini europei che le banche stessa dovranno essere in grado di garantire senza costi aggiuntivi rispetto ai bonifici normali.

L’obiettivo? Garantire che clienti e imprese, soprattutto le più piccole, non siano più costretti ad attendere l’arrivo di uno o più bonifici, allungando le trattative e, talvolta, vedendo sfumare opportunità.

Il regolamento sui pagamenti istantanei segna la tanto attesa modernizzazione dei pagamenti nel mercato unico europeo. I clienti possono ora dire addio all’inconveniente di aspettare due o tre giorni lavorativi per accedere al loro denaro. Stiamo risolvendo un problema di cui le persone e le imprese si sono preoccupate finora: trasferire denaro entro 10 secondi in qualsiasi momento della giornata.

Michiel Hoogeveen, relatore del regolamento

In cosa consistono i bonifici istantanei

I bonifici istantanei, secondo la normativa SEPA che è stata aggiornata, sono tali se il trasferimento di denaro avviene entro 10 secondi dalla disposizione, a qualsiasi ora e in qualunque giorno.

Le banche, in particolare quelle italiane, si erano spesso opposte a questa normativa. Finora infatti il bonifico istantaneo è condizionato al pagamento di una commissione compresa tra 2,50 e 3,50 euro, variabile a seconda dell’istituto, che serviva a disincentivare i consumatori ad effettuate tale tipo di operazione.

Con le nuove regole, però, si dice addio ai normali tempi di attesa a cui siamo stati abituati finora, che si allungano ancora di più in caso di festivi o weekend: sarà possibile trasferire denaro in pochi attimi e in qualsiasi momento da un conto europeo a un altro. Chi invia il bonifico, inoltre, riceverà la conferma che il pagamento è stato eseguito entro dieci secondi.

Tuttavia, si perde parte di questa istantaneità in caso di bonifico in cui o il mittente o il destinatario abbiano un conto bancario in un Paese che ha una moneta diversa dall’euro. Gli Stati dell’Unione europea che non fanno parte della zona Euro dovranno comunque applicare le norme per i conti bancari che già hanno la possibilità di effettuare operazioni in euro, anche se dopo un tempo di transizione più lungo rispetto a quelli della zona Euro.

Vi sarà inoltre una deroga all’effettuazione del bonifico entro dieci secondi per i suddetti conti bancari se effettuati al di fuori dell’orario lavorativo, date le condizioni variabili circa l’accesso alla liquidità in euro.

Maggiore sicurezza

Il nuovo regolamento pone particolare attenzione sul tema della sicurezza, obbligando le banche e i prestatori di servizi di pagamento ad implementare sistemi avanzati per identificare e prevenire le frodi, evitando così trasferimenti errati dovuti a frodi o equivoci.

Nello specifico, le istituzioni finanziarie nell’Unione europea saranno tenute a fornire un servizio gratuito per la verifica dell’identità dei destinatari dei bonifici, senza alcun costo aggiuntivo. In più, dovranno dare la possibilità ai clienti di fissare un importo massimo per i bonifici istantanei in euro.

Nel caso in cui una banca non rispetti i propri doveri nella prevenzione delle frodi, i clienti potranno richiedere un indennizzo per essere risarciti del danno finanziario subito.

Infine, le istituzioni finanziarie dell’UE che offrono bonifici istantanei dovranno verificare se uno dei loro clienti è soggetto a sanzioni o ad altre misure restrittive connesse al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo.

Entrata in vigore delle nuove norme

Le nuove norme sui bonifici istantanei entreranno in vigore dopo 20 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Da quel momento in poi banche e prestatori di servizi a pagamento avranno a disposizione:

  • 9 mesi di tempo per garantire ai clienti la ricezione di bonifici istantanei;
  • 18 mesi per garantire ai clienti l’invio di bonifici istantanei.

Gli Stati UE invece dovranno apportare eventuali modifiche e conformarsi alle nuove regole entro un anno dalla pubblicazione ufficiale della normativa sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
23,935FollowersFollow

Ricevi le offerte in anteprima

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x