fbpx

Keynote Apple: ecco tutti i prodotti presentati e i prezzi

Apple ha presentato ieri i suoi nuovi iPhone 13, iPhone 13 Mini, Pro e Pro Max, assieme ai nuovi iPad di nona generazione, all’iPad Mini e all’Apple Watch Serie 7.

È arrivato nuovamente quel giorno dell’anno, di cui, nonostante le critiche sempre mosse all’azienda di Tim Cook, ne parlano tutti: il keynote, l’evento di presentazione dei nuovi prodotti Apple è come sempre stato uno degli eventi tech più seguiti e commentati.

Dopo l’ultimo keynote di Apple dello scorso autunno, che era stato diviso in due deprimenti appuntamenti per la causa pandemica, c’è stato molto movimento nell’azienda di Cupertino. Apple quest’anno ha lanciato il suo servizio Apple Fitness + (ora arrivato anche in Italia), ha rilasciato il nuovo Ipad Air, le Airpods Max, le Airtags e perfino delle batterie magnetiche da attaccare agli iPhone, i MagSafe

Cosa ci ha portato quindi il Keynote Apple 2021, il mega evento di presentazione dei nuovi dispositivi Apple? Gli iPhone 13 sono davvero diversi? Gli iPhone Mini sono sopravvissuti a un anno in cui hanno registrato pochissime vendite? L’Apple Watch ha ancora più tracker per la propria salute?

- Advertisement -

Vediamo assieme le novità.

I nuovi iPhone 13

Cominciando dal prodotto di punta, dal big-sell di Apple: iPhone 13, con le sue varianti, è la nuova linea di smartphone Apple che segue all’iPhone 12 (smartphone più venduto nel 2021 a livello globale).

Le novità non sono tantissime e più che un vero iPhone 13, poteva essere chiamato 12s. Apple non ha reinventato la ruota, ma ha messo a punto alcune migliorie, partendo dal taglio al modello ormai obsoleto da 64GB e senza aumento del prezzo. Non era comunque scontato.

Cambia il notch in tutte le versioni, ridotto del 20% rispetto ai modelli precedenti. E infine, il nuovo processore A15 Bionic.

I modelli sono 4: iPhone 13, iPhone 13 Mini, iPhone 13 Pro, iPhone 13 Pro Max.

iPhone 13 e 13 Mini

I nuovi iPhone 13 e iPhone 13 Mini sono migliori del 12, ovviamente. Ci sono più colori (Rosa, Blu, Mezzanotte, Galassia, Red), lo schermo è leggermente più luminoso, ma non è né più grande né più piccolo per entrambi i modelli. Ma le novità migliori sono nel reparto fotografico e nella batteria.

Il modulo fotografico ospita due sensori da 12 Mega Pixel dotati di un nuovo ISP, con Sensor-Shift Optical Image Stabilization per video e foto con scarsa luminosità. I due obbiettivi sono posti in diagonale, così da distinguerli da quelli dell’iPhone 12. C’è anche l’opzione Cinema che ti permette di scegliere e cambiare i punti di messa a fuoco anche dopo aver fatto il video, una opzione che era presente nella vecchia generazione solo negli iPhone 12 Pro.

La batteria invece permetterà di avere circa 1,5 ore in più di autonomia su iPhone 13 Mini e 2,5 ore in più su iPhone 13 rispetto ai rispettivi modelli della precedente generazione.

I prezzi saranno i seguenti:

iPhone 13 Mini:
  • 128 GB: 839€
  • 256 GB: 959€
  • 512 GB: 1.189€
iPhone 13:
  • 128 GB: 939€
  • 256 GB: 1.059€
  • 512 GB: 1.289€

iPhone 13 Pro e 13 Pro Max

Secondo Tim Cook, le differenze maggiori rispetto alla generazione precedente si fanno sentire sulle versioni Pro del nuovo iPhone 13.

Anche se il design è identico alla versione precedente, cambiano i materiali: innanzitutto i bordi sono in acciaio inossidabile chirurgico e il retro è in vetro opaco/satinato. Un vetro in zaffiro protegge anche gli obbiettivi delle fotocamere. I colori sono Grafite, Oro, Argento e il nuovissimo Azzurro Sierra.

Il comparto fotografico, composto dalle 3 fotocamere, ora avrà ancora più caratteristiche da smanettoni della fotografia. Per esempio, la fotocamera ha una nuova funzione chiamata “Stili fotografici”, che permette di modificare le impostazioni di scatto prima di fotografare – ideale se ti ritrovi a modificare le tue foto nello stesso modo ogni volta e vuoi avere quindi uno stile ricorrente.

Le tre fotocamere sono una principale grandangolare da 12 Mega Pixel, apertura f/1.5; un telefoto da 77mm, zoom ottico 3x; un ultra-grandangolare a 6 elementi, con apertura a f/1.8 e modalità macro fino a 2 cm.

I modelli Pro avranno anche un nuovo schermo Super Retina XDR e il software ProMotion, precedentemente visto solo nell’iPad Pro, per una frequenza di aggiornamento più veloce (a 120 Hz), che dovrebbe rendere la lettura di articoli e la riproduzione di videogiochi e video ancora più coinvolgente.

La batteria anche in questo caso è aumentata: 1,5 ore in più per iPhone 13 Pro rispetto a iPhone 12 Pro, e 2,5 ore in più per iPhone 13 Pro Max rispetto a iPhone 12 Pro Max.

I prezzi saranno i seguenti:

iPhone 13 Pro:
  • 128 GB: 1.189€
  • 256 GB: 1.309€
  • 512 GB: 1.539€
  • 1 TB: 1.769€
iPhone 13 Pro Max:
  • 128 GB: 1.289€
  • 256 GB: 1.409€
  • 512 GB: 1.639€
  • 1 TB: 1.869€

I nuovi iPad

Apple ha presentato anche i suoi nuovi iPad (standard) di nona generazione e l’iPad Mini di sesta generazione. Il design non è cambiato, ma almeno Apple finalmente ha tolto di mezzo l’odioso taglio da 32GB, ormai obsoleto.

Per entrambi i nuovi iPad si parte quindi dalla versione da 64GB.

“Il nuovo iPad”

Chiamato semplicemente “il nuovo Ipad”, è l’iPad di nuova generazione, quello standard, usato tantissimo per lo studio e la scuola. Il nuovo modello supporta un processore A13 Bionic che garantisce un miglioramento del 20% sulle prestazioni della precedente generazione, ma che era lo stesso montato sugli iPhone 11 del 2019 e sul SE del 2020. La fotocamera è da 12 Mega Pixel, un buon miglioramento rispetto alla fotocamera dell’Ipad 2020 che aveva una fotocamera da 8 Mega Pixel.

Sparisce il modello da 128GB, e arriva quello da 256GB come taglio massimo. Per il resto non cambia sostanzialmente null’altro dalla precedente versione.

I prezzi saranno i seguenti:

Ipad nona generazione:
  • 64 GB, Wi-Fi: 389€
  • 64 GB, Wi-Fi + Cellular (4G): 529€
  • 256 GB, Wi-Fi: 589€
  • 256 GB, Wi-Fi + Cellular (4G): 699€

iPad Mini di sesta generazione

L‘iPad Mini è quello che ha cambiato di più rispetto alla vecchia generazione uscita nel 2019. La nuova linea è molto più coerente con i nuovi modelli di iPad Pro, iPad Air, iPhone 12: bordi piatti, angoli squadrati, cornici estremamente ridotte, peso minore nonostante le dimensioni uguali, lati magnetizzati per attaccarci la tastiera portatile.

Le caratteristiche cambiano completamente: il display, un Liquid Retina con diagonale 8,3 pollici grazie alle cornici ridotte, ha il True Tone, supporta lo spazio colore DCI-P3 e ha luminosità di picco da 500 nits, che lo rende ideale anche nell’utilizzo all’aperto. Il chip è il nuovissimo A15 Bionic, lo stesso degli iPhone 13, e offre il 40% della capacità di calcolo in più rispetto alla generazione precedente. Il nuovo iPad Mini nella sua versione Cellular ha inoltre la compatibilità con la rete 5G. Inoltre, supporta ora la Apple Pencil 2 e abbandona il connettore Lightning in favore dell’Usb-C.

Cambiano infine anche la fotocamera e il Touch-ID, ora spostato sul pulsante di accensione. Il comparto fotografico avrà una fotocamera di 12 Mega Pixel sia sulla camera principale che su quella frontale.

Di fatto, il nuovo iPad Mini diventa uno smartphone gigante da portare ovunque e da usare anche per lavoro.

iPad Mini sarà disponibile in 4 colorazioni diverse: Grigio Siderale, Rosa, Viola e Galassia.

I prezzi saranno i seguenti:

  • 64 GB, Wi-Fi: 559€
  • 64 GB 5G + Cellular: 729€
  • 256 GB, Wi-Fi: 729€
  • 256 GB 5G + Cellular: 899€

Il nuovo Apple Watch Serie 7

Mentre gli iPhone diventano più quadrati, l’Apple Watch diventa sempre più rotondo. Niente linee squadrate, mentre cresce la dimensione e viene migliorato, come ogni anno, il Retina Display.

Con il nuovo modello Serie 7, cresce leggermente la dimensione (1 mm, sia nella versione da 41 e da 45mm) e viene migliorata la tecnologia dello schermo Retina Display, così come la resistenza alla polvere.

La batteria è stata migliorata, così come i tempi di ricarica, il 33 per cento più rapidi rispetto la precedente generazione. L’autonomia dichiarata è di 18 ore.

A parte l’ulteriore integrazione con Apple Fitness +, finalmente arrivato anche in Italia, non cambia nient’altro. Chiariamo, l’Apple Watch è un prodotto già di nicchia che ha conquistato sempre più mercato negli ultimi anni e non aveva quindi bisogno di particolari rivoluzioni. Ma a parte il display più grande di 1 mm e la batteria, l’Apple Watch Serie 7 si dimostra identico al Serie 6, presentando pure la stessa CPU, come già era avvenuto nel passaggio tra Serie 4 e Serie 5.

Quindi, fondamentalmente, è il nuovo Apple Watch annuale ma con il numero 7 e disponibile anche in verde.

Non sono stati resi noti ancora i prezzi italiani, ma per quanto riguarda il mercato statunitense, il nuovo Apple Watch Serie 7 costerà 399 dollari.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x