Maxi-stangate UE ad Apple e Amazon per agevolazioni fiscali!

0
1569

È recente la notizia ufficiale delle maxi-stangate UE alle multinazionali Apple ed Amazon per agevolazioni fiscali.

Apple – Per diverso tempo l’Irlanda ha concesso ad Apple agevolazioni fiscali effettivamente illegali, poiché ciò ha consentito alla società di pagare meno tasse rispetto ad altre aziende.
Dunque, nell’agosto 2016 la Commissione europea ha richiesto il recupero di ben 13 miliardi di euro, ma senza alcun esito positivo.
In data odierna, proprio per evitare che la situazione resti tale, la Commissione ha deferito la causa alla Corte di giustizia europea, con enorme dissenso e delusione da parte dell’Irlanda.

Amazon – Situazione simile a quella di Apple per il colosso di e-commerce: concessione di agevolazioni fiscali non dovute da parte del Lussemburgo, con cui l’azienda aveva siglato un accordo nel lontano 2003, denominato “tax ruling”, ottenendo l’opportunità di pagare quattro volte in meno di tasse rispetto ad altre società.
Perciò la Commissione europea ha richiesto il recupero di 250 milioni di euro, con conseguente replica di Amazon, la quale ha affermato di non aver mai ricevuto aiuti fiscali illegali, e del Lussemburgo, che ha specificato di aver sempre tassato l’azienda in accordo con le regole fiscali del 2006, periodo a cui si riferisce l’accusa.

Sono ancora in corso, invece, le indagini per le aziende Starbucks e McDonald’s.

Fonte TGCOM24