fbpx

Vivere sostenibili in una casa progettata da Ikea

Ascolta questo articolo

Ikea da anni si sta lanciando nel mercato delle case, progettando e costruendo edifici ecosostenibili e interi villaggi in Nord Europa. L’ultima sfida? Progettare una casa mobile da 17 metri quadri, a impatto zero, trasportabile su ruota.

Ikea ha fatto del proprio brand un simbolo dell’ecosostenibilità, con soluzioni che negli anni si sono avvicinate sempre di più a quell’ideologia ecologica, a pochi consumi, e una gestione degli spazi che punta alla massima fruibilità con il minore impatto ambientale.

I prodotti Ikea soddisfano nella maggior parte dei casi tre paradigmi principali: il risparmio economico, la semplicità degli interni, e materiali ecosostenibili, realizzati con risorse rinnovabili e in gran parte riciclabili.

Ikea, che ha una storia di quasi 80 anni alle spalle, si è dedicata dalla seconda metà degli anni 90 anche allo sviluppo di case, rigorosamente green ed essenziali, in pieno stile scandivano.

Il progetto Boklok: Vivere Bene

- Advertisement -

Se non ne hai ancora sentito parlare, è perché il progetto riguarda per adesso solo il Nord Europa, ma Ikea si sta spostando sempre più a sud, e il prossimo passo nella cartina geografica è il Regno Unito.

Si tratta di Boklok, dallo svedese “Vivere Bene”, un progetto di quartieri interamente realizzati da Ikea, con edifici abitativi e uffici prefabbricati, pensati per quelle famiglie con un reddito medio, che vogliono vivere in una casa accogliente, moderna, e sostenibile.

Per chi ha un reddito intorno ai 20.000-30.000 euro l’anno, la soluzione proposta da Ikea è perfetta. Certo, si tratterebbe di vivere in piccoli villaggi interamente prefabbricati, e sparsi tra Svezia, Finlandia e Norvegia, ma il sogno potrebbe tra qualche anno realizzarsi anche in Italia. E intanto, l’espansione al Regno Unito si fa interessante…

Sul sito del progetto Boklok si possono vedere le varie case, divise per mercato. Le pagine sono ovviamente in lingua locale, quindi ci aiutiamo con la traduzione automatica di Google per capirne caratteristiche e prezzi.

I prezzi non sono inaccessibili, e per tutte le soluzioni Ikea ti dà una mano nella vendita della tua casa attuale se volessi trasferirti. In Regno Unito, il villaggio Ikea si troverà a Bristol, e per aiutare l’acquisto, basterà versare un acconto di solo il 5%.

Tutte le case del progetto Ikea Boklok sono strutturate per essere ad impatto ambientale bassissimo, e per aiutarti a risparmiare sul portafoglio. Ovviamente, sono arredate Ikea, e sembrerà di vivere in un catalogo!

La Tiny House

Sempre più popolare negli Stati Uniti è invece il movimento delle Tiny Houses (case minuscole), veri e propri mini-edifici abitativi a 4 ruote. Low-cost, minimaliste, e ovviamente ad impatto ambientale zero, queste case rappresentano per Ikea una nuova possibilità di crescita.

Negli Stati Uniti, Ikea ha recentemente collaborato con Escape Adventures, azienda del Wisconsin che fabbrica le Tiny Houses, per realizzare la prima casa trasportabile, 100% Ikea-made.

È il primo passo di Ikea nel mercato statunitense delle Tiny-Houses e il risultato lo puoi vedere nel seguente video.

17 metri quadri, sostenuta da ruote, e un prezzo che non va molto oltre i 50.000 euro (arredata, con i mobili Ikea): la nuova Tiny Home di Ikea è il sogno di tutti i minimalisti, che vogliono vivere comodamente, senza sprechi, e con la possibilità di viaggiare portandosi l’intera casa dietro.

Il progetto ad ora si ferma in America, ma anche le Tiny Home potrebbero ritagliarsi in futuro una piccola fetta di mercato anche nel nostro Bel Paese.

E tu dove la parcheggeresti?



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
23,935FollowersFollow

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x