fbpx

Decreto Aiuti agosto: proroga del bonus 200 euro e azzeramento dell’Iva su beni alimentari essenziali

Il Governo punta ad approvare il decreto Aiuti entro la prima settimana di agosto: tra le misure prese in considerazione, c'è l’ipotesi di abbinare le norme sul consumo e sulle buste paga.

Ascolta questo articolo
Decreto Aiuti agosto

Ad agosto il Governo dovrà approvare il nuovo decreto Aiuti. Tra le ipotesi sul tavolo c’è l’azzeramento dell’Iva sui prodotti alimentari come pane e pasta e la proroga del bonus da 200 euro e dei provvedimenti contro il caro energia. Il Governo riserva una dotazione complessiva di 10 miliardi di euro, di cui 8,5 arriveranno dall’assestamento di bilancio presentato alla fine dello scorso mese alle Camere.

L’esecutivo vuole approvare i provvedimenti entro la prima settimana del prossimo mese. Ma c’è un problema: il decreto dovrà essere convertito entro 60 giorni, prima che le camere si sciolgano. Ci sarà dunque pochissimo spazio per modifiche e correttivi.

Decreto Aiuti: le misure al vaglio

Tra le ipotesi del decreto c’è la cancellazione dell’Iva per i prodotti alimentari essenziali, categoria che ha registrato rincari record: +9% rispetto allo scorso anno. 

- Advertisement -

Più nello specifico, l’azzeramento dovrebbe riguardare i seguenti generi alimentari:

  • pane e pasta;
  • farina e patate;
  • latte e olio d’oliva.

Mentre si prevede una riduzione dal 10% al 5% per prodotti quali:

  • carne bovina, di vitello e di pollo;
  • salumi (da banco e confezionati) e pesce fresco;
  • uova, cioccolato e gelati.

L’ipotesi di un taglio dell’Iva sui generi primari è assolutamente condivisibile. Riteniamo però che sugli alimentati l’imposta sul valore aggiunto vada azzerata del tutto, almeno fino al termine dell’emergenza in atto. I prezzi dei prodotti alimentari, infatti, hanno registrato nell’ultimo periodo una impennata record. Una famiglia, solo per mangiare, deve mettere in conto una maggiore spesa in media pari a 674 euro annui.

Furio Truzzi, presidente di Assoutenti

A tal proposito si è espressa anche la vice ministra dell’economia Laura Castelli:

È un piano concreto e eventualmente alternativo o aggiuntivo ai 200 euro, si stanno valutando i costi di entrambe le misure e soprattutto quali siano le più impattanti sulla vita degli italiani.

Infatti, un altro intervento che si vuole introdurre all’interno del decreto Aiuti di agosto è proprio la proroga del bonus 200 euro, il contributo una tantum che questo mese finirà nelle buste paga di 30 milioni di italiani.

Nell’incontro del 12 luglio 2022, i sindacati stessi hanno richiesto il rinnovo del bonus 200 euro, al fine di sostenere i redditi delle famiglie più colpiti dall’inflazione.

Noi chiederemo di adottare già dai prossimi giorni misure finanziarie immediate per tutelare e salvaguardare il potere di acquisto dei lavoratori e pensionati. Si deve prorogare ed estendere il bonus 200 euro alle fasce escluse, confermare il taglio sulle accise dei carburanti e gli sconti in bolletta, controllare prezzi e tariffe, detassare i fringe benefit fino a mille euro e, per le fasce deboli, permettere acquisti in esenzione iva per beni di largo consumo, sostenere il rinnovo dei contratti pubblici e privati, detassare i frutti della contrattazione di secondo livello.

Luigi Sbarra, leader della Cisl

C’è da capire se cambierà però la platea dei beneficiari.

Interventi contro il caro-energia

Sul fronte dell’energia, nel decreto arriverà la proroga per l’ultimo trimestre dell’anno della misura contro il caro bollette che altrimenti scadrebbe il 30 settembre.

Pochi giorni fa il ministero dell’Economia e quello della Transizione ecologica hanno comunicato un’estensione del taglio di 30 centesimi sulle accise dei carburanti fino al 21 agosto. In discussione c’è quindi una proroga ulteriore.

Al vaglio anche la proroga degli interventi per alleggerire le bollette di gas e luce tramite l’azzeramento degli oneri di sistema in scadenza a settembre.

Inoltre, mercoledì il governo si confronterà sui contenuti del decreto con i sindacati e con le imprese per fare chiarezza sull’intervento che riguarda gli sconti fiscali a quest’ultime.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x