Il Cashback di Natale non ha registrato molte transazioni il 18 e il 29 dicembre

Bancomat ha comunicato l’anomalia tecnica in un comunicato stampa, assicurando che chi è stato colpito da questo malfunzionamento verrà rimborsato.

Bancomat ha comunicato l'anomalia tecnica in un comunicato stampa, assicurando che chi è stato colpito da questo malfunzionamento verrà rimborsato.

Stando a quanto dichiarato da Bancomat in un comunicato stampa del 26 gennaio, a dicembre 2020 il sistema non ha messo a calcolo diverse transazioni validi per l’ottenimento del cashback natalizio.

La falla si è verificata in particolare in due giornate, quella del 18 e del 29 dicembre, in cui l’Italia non era in zona rossa.

Diversi utenti si erano già effettivamente lamentati di numerose problematiche sorte in particolare con il circuito PagoBANCOMAT, ma quella di Bancomat è una delle prime ammissioni di un effettivo malfunzionamento del sistema.

Il 18 e il 29 dicembre quindi, il sistema ha mancato di acquisire alcune transazioni. Ciò significa che seppur valide, non tutte le transazioni effettuate in quelle giornate sono state poi confermate per il Cashback.

Per questo motivo, Bancomat assicura che:

“alcuni partecipanti al programma potrebbero vedersi riconoscere il diritto a ricevere il rimborso dell’Extra Cashback di Natale (raggiungendo, cioè, la soglia minima delle 10 transazioni necessarie) o, in altri casi, potrebbero avere diritto a un rimborso di importo superiore a quello già notificato”

L’accredito del rimborso per questo errore avverrà secondo Bancomat entro fine febbraio 2021.

E tu? Hai notato un’anomalia nel conteggio delle transazioni e nel relativo rimborso?

Faccelo sapere nei commenti!

Unisciti al nostro gruppo Facebook Offerte & Risparmio per discutere dell’iniziativa e confrontarti su questo e tantissimi altri argomenti con noi ed altri 86.000 membri!