fbpx

Switch Off: il 20 ottobre parte il riassetto di alcuni canali Mediaset e RAI al nuovo standard

Con l'inizio dello switch-off verso l'MPEG4, alcune vecchie TV non saranno più compatibili. Ecco come scoprire quali!

switch-off-digitale-terrestre-in-sicilia-subito-la-risintonizzazione

Parte tra due giorni, il 20 ottobre, lo switch-off di 12 canali tematici di Mediaset e Rai, che passeranno al nuovo standard MPEG4 contemporaneamente in tutta Italia.

I canali interessati al passaggio sono tutti e 9 i canali tematici RAI (Rai Movie, Rai 4, Rai 5, Rai YoYo, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Scuola, Rai Premium e Rai Sport+HD) e 3 canali Mediaset (TGCom 24, Boing Plus, Italia 2).

Ma cosa succederà esattamente?

Il passaggio a MPEG4 è stato voluto all’interno della roadmap del Governo per ammodernare la nostra televisione, e assieme al cambio di frequenze con il passaggio al DVB-T2, lascerà spazio di banda alla comunicazione dei dati sul 5G, che occupano la frequenza delle reti DVB-T1 a 700Hz (l’attuale digitale terrestre).

- Advertisement -

Tuttavia, la codifica non è nuova: l’MPEG4 è usato da oltre 10 anni per le TV che trasmettono i canali in HD, ed è la stessa codifica che siamo abituati ad avere nei video su internet ormai dai primordi della banda larga.

Alcune TV, quelle più vecchie, non sono però compatibili con questa codifica, e per questo motivo, il Ministero dello Sviluppo Economico ha promosso il bonus TV fino a 100 euro.

Per le TV più vecchie, in sostanza, apparirà uno schermo nero al posto degli attuali canali tematici al momento interessati al cambio di codifica.

Nei prossimi mesi avverrà il passaggio anche per gli altri canali, compresi Rai, Mediaset e La7.

Come posso vedere se la mia TV è compatibile al nuovo standard?

Se hai necessità o desiderio di cambiare TV, questo è il momento giusto. Con il bonus TV, il Governo ha dato la possibilità a tutti i cittadini di risparmiare fino 100 euro per l’acquisto di nuovi televisori portando un vecchio apparecchio acquistato prima del dicembre 2018.

A questo proposito Yeppon è l’unico sito che permette di usufruire del bonus TV completamente online.

Se non pensi di averne necessità, ma sei comunque in dubbio e vuoi verificare la compatibilità degli apparecchi televisivi tuoi o di persone anziane, puoi ricorrere a questo metodo: collegati ai canali in HD 501 e quelli successivi. Se non vedi nessun canale (nemmeno quello di La7 HD al 507) allora sicuramente la TV non è omologata per la codifica MPEG4 e andrà sostituita.

Ma allora quando dovrò sostituire la TV?

Se la tua TV è stata acquistata prima di dicembre 2018, ma vedi senza problemi i canali in HD al 500, non c’è bisogno di cambiare apparecchio.

Diverso sarà il discorso a partire dal 1° gennaio 2023 (il che vuol dire che potrebbe essere anche ben dopo quella data), quando avverrà il passaggio più significativo, quello alle frequenze DVB-T2. Il passaggio alle nuove frequenze (mai arrivate in Italia) comporterà il vero switch-off, e manderà in pensione milioni di apparecchi televisivi acquistati negli ultimi anni.

Con il nuovo Digitale Terrestre DVB-T2, i canali si vedranno con maggior stabilità del segnale, più resiliente a eventuali interferenze. Avranno inoltre una miglior qualità dell’immagine e del flusso video, con una ridotta occupazione della banda.

Al momento però, la road-map è lunghissima, e per questo passaggio se ne parlerà a partire dal 2023.



Da non perdere

0 0 voti
Valuta l'articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Mostra tutti i commenti

Seguici sui nostri social

358,866FansLike
52,045FollowersFollow
1,810IscrittiIscriviti

Ricevi le offerte in anteprima

- Advertisement -

Novità

0
Facci sapere che cosa ne pensi!x
()
x